drawer

Catanzaro Lido, il lungomare Catanzaro Lido è il quartiere marinaro della Città Catanzaro. È situato in linea d'aria 8 km (16 km percorrendo la SP17) a sud rispetto al centro cittadino e si estende per circa 5 km lungo la splendida costa ionica.
 
Originariamente denominata Marina di Catanzaro, insieme ai quartieri Aranceto, Corvo, Fortuna, Casciolino, Giovino e Barone forma la 4a Circoscrizione territoriale di Catanzaro. Più che periferia viene considerato dai cittadini catanzaresi come un vero e proprio centro cittadino sul mare, il "centro turistico-balneare" di Catanzaro.
Manifesto di benvenuto del Comune di Catanzaro, Assessorato al Turismo Nel quartiere è presente un lungomare di oltre 4 chilometri lungo il quale sono situati numerosi centri di ristorazione, bar e pubs, locali notturni, lidi e chioschetti, bed & breakfast ed alberghi.

Proprio da qui inizia verso sud il tratto di costa di circa 20 chilometri che, passando per Roccelletta di Borgia, Squillace Lido, Caminia, Copanello arriva fino alla splendida Soverato, altro tratto soggetto ad importanti flussi turistici estivi.

Catanzaro Lido, ingresso in marina Oggi Catanzaro Lido (o Lido di Catanzaro) è una importante meta turistica della costa ionica, un luogo ideale per una vacanza estiva.
 
Situato tra la foce del Corace e il rione Casciolino, è anche sede di un piccolo porto turistico ed è attraversato dalla linea ferroviaria e dalla strada statale jonica (SS106/E90), importanti arterie di comunicazione che uniscono Reggio Calabria a Taranto, costeggiando il Mar Jonio e passando da Crotone.
 
Nel periodo pre-greco l'area dell'attuale quartiere era denominata Crotala, in quanto attraversata dal Crotalo, l'attuale torrente Corace, in seguito con la colonizzazione greca fu inglobata nell'area dell'antica Scolacium.

Catanzaro Lido, lungomare dopo la pioggia In seguito alle incursioni Turche, la popolazione fu costretta a rifugiarsi sulle alture retrostanti dello Zarapotamo (dove attualmente è situato il quartiere Santa Maria) e del Trivonà su cui poco tempo dopo sorse Catanzaro.
 
Agli inizi del XII secolo, periodo in cui la costa divenne più sicura, intere famiglie di pescatori provenienti da Catanzaro, trovarono la loro sistemazione definitiva nel "villaggio marina", dando il via ad un lento e continuo ripopolamento dell'area.

Con il passare degli anni il quartiere ha assunto un ruolo di riferimento sempre più importante per lo sviluppo dei commerci, fino a divenire ai nostri giorni polo di attrazione turistica per la numerosa presenza di impianti di balneazione, strutture ricettive ed anche in quanto limitrofo al Parco Archeologico Scolacium della vicina Roccelletta di Borgia.
 
Catanzaro Lido, stazione ferroviaria La Stazione di Catanzaro Lido è la principale stazione ferroviaria del comune (posta sulla ferrovia Jonica, e punto di diramazione della linea per Lamezia Terme), fa parte del circuito delle CentoStazioni con in media circa 200.000 passeggeri l'anno.
Si caratterizza come snodo ferroviario strategico per i collegamenti tra il versante jonico e quello tirrenico della Calabria. Dopo l'8 settembre 1943, per la sua natura di punto cruciale di raccordo tra la tratta ferroviaria ionica e quella tirrenica, è stata fatta oggetto di pesanti bombardamenti da parte degli alleati.
La stazione di Catanzaro Lido è stata interessata, negli anni scorsi, da diversi interventi di riqualificazione mirati a migliorarne il layout architettonico e la funzionalità complessiva.

L'Aancora - Catanzaro Lido Al centro del Lungomare di Catanzaro Lido è posizionata L'Ancora, un imponente monumento ai Caduti del mare che l'Associazione Marinai d’Italia ha voluto dedicare a tutti coloro che persero la vita nelle nostre acque.
È composto da una struttura in marmo di 10 metri su cui è "poggiata" una grande Ancora di bronzo alta circa 6 metri.
L'opera, progettata negli anni settanta dall'Arch. Fausto Rippa, simboleggia la chiglia sezionata di una nave che, inserita nel particolare contesto ambientale, rievoca le ali di un gabbiano. Il monumento inserisce, nella composizione architettonica, una grande ancora recuperata nel fronteggiante mare Jonio.

a gutta, Catanzaro Lido Sul lungomare troviamo inoltre 'a Gutta, una boa circolare (6 m di diametro) che stava ancorata a circa 200 metri dalla riva, all’altezza di Via Murano, dove vi era anche un faro (la lanterna) per la segnalazione al naviglio in transito. Ma non era raro vedere tanti ragazzi catanzaresi raggiungerla a nuoto per poi salirci sopra e tuffarsi in acqua.
 
A Gutta era usata un tempo per l'attracco dei pescherecci, e si disperse dopo una grande mareggiata negli anni settanta. Il ritrovamento è avvenuto nel 1994; è stata ristrutturata e ora arricchisce uno spazio a verde adiacente il lungomare. 
Definita un “piccolo gioiello di ingegneria navale dei primi del Novecento”, rappresenta una parte della memoria storica cittadina e come tale contribuisce e recuperare le origini e le tradizioni del passato in una logica di intensa ricerca della identità, della cultura ed anche della vocazione di Catanzaro Lido come città marinara.

Torre Cavallara, Catanzaro Lido Sopra l'abitato del quartiere lido, sorge la Torre Cavallara (XVI sec.) una torre cinquecentesca a pianta quadrata su due livelli, con corpo parallelepipedo e base tronco-piramidale, canoni tipici delle costruzioni del periodo.

È uno degli edifici che componevano il sistema difensivo costiero della Calabria, collegata con gli altri impianti di avvistamento sul mare e con le fortificazioni del territorio interno.
L'elemento che la caratterizza è la poderosa scala con struttura ad arco, che consentiva - mediante ponte levatoio oggi scomparso; l'accesso al primo piano. Il livello più basso è costituito da un solo vano voltato a botte, quadripartito da un grosso pilastro centrale non ascrivibile all'età di fondazione dell'edificio.
L'unica apertura di ingresso a pian terreno è presente in corrispondenza della scala esterna, semi nascosta dal corpo di quest'ultima.

Vari ambienti intercomunicanti componevano il piano superiore, presumibile risultato di ricostruzioni e rifacimenti in epoche successive. La copertura, oggi totalmente scomparsa, era a due falde ricoperte da tegole e struttura lignea.

Catanzaro Lido è stata, ed è ancora in parte, oggetto di importanti lavori di ammodernamento degli impianti e dei servizi, nonchè della valorizzazione di tante aree, come quella che rappresenta un raro esempio di archeologia industriale che è la la Torre dell'antica fabbrica della Tonnina.
 
È inoltre in fase di completamento un ulteriore tratto di oltre 1 km di lungomare nel rione Giovino ed è presente un'Oasi Marina al largo della costa.

 

Catanzaro Lido
         
  Stato 19px Flag of Italy.svg Italia  
  Regione 20px Coat of arms of Calabria.svg Calabria  
  Provincia provincia Catanzaro  
  Comune 20px Catanzaro Stemma Catanzaro  
  CAP   88100  
  Nome abitanti   Catanzaresi  
  Patrono di Catanzaro Lido
  Madonna di Porto Salvo, ultima domenica di luglio  
  Patrono di Catanzaro
  San Vitaliano, 16 luglio  
  Superficie   112,72 km²  
  Popolazione
  91.028 abitanti (01/01/2014 - Istat)  
  Prefisso telefonico
  0961  

 

 

Questo sito utilizza i cookie.

Per saperne di piu'

Approvo

registrati 250

segnala evento 250

Abbiamo 53 visitatori e nessun utente online

newsletter

segnala
 
Vuoi segnalare gratuitamente la tua attività? Hai rilevato un errore o un'imprecisione? Vuoi semplicemente suggerirci una modifica? Contattaci